Pubblicità studio legale

Pubblicità studio legale

Promuovere la propria professione attraverso la pubblicità per avvocati

Adesso è possibile avvalersi della pubblicità per avvocati su internet tramite l’utilizzo di svariati strumenti disponibili nel mercato: è questa la novità contenuta all’interno del nuovo testo del Codice deontologico forense approvato dal Consiglio Nazionale Forense nell’ultima seduta amministrativa, che ha adottato le osservazioni sostenute dall’AntiTrust che in precedenza aveva sanzionato il Cnf sulle norme contenute nel codice deontologico comma 9 e 10 dell’art.35, ovvero che:

“L’avvocato può utilizzare, a fini informativi, esclusivamente i siti web con domini propri senza reindirizzamento, direttamente riconducibili a sé, allo studio legale associato o alla società di avvocati alla quale partecipi, previa comunicazione al Consiglio dell’Ordine di appartenenza della forma e del contenuto del sito stesso.” Comma 9 art.35

“L‘avvocato è responsabile del contenuto e della sicurezza del proprio sito, che non può contenere riferimenti commerciali o pubblicitari sia mediante l’indicazione diretta che mediante strumenti di collegamento interni o esterni al sito.” Comma 10 art.35

Secondo l’Agcm (AntiTrust) tutti gli avvocati devono essere liberi di promuovere il proprio esercizio su internet utilizzando tutti i mezzi disponibili dato che la pubblicità professionale è già stata liberalizzata in molti altri settori lavorativi. Nella newsletter n.285 del 26 Gennaio 2016 pubblicata dal Consiglio Nazionale Forense si legge: “In altre parole, qualsiasi mezzo è ammesso (e dunque anche siti web con o senza re-indirizzamento), purché la informazione rispetti i doveri di verità, correttezza, trasparenza, segretezza e riservatezza, facendo in ogni caso riferimento alla natura e ai limiti dell’obbligazione professionale.” Quindi sono stati abrogati i commi 9 e 10 dell’art.35.

Perché fare pubblicità per avvocati?

L’obiettivo della pubblicità è quello di informare e diffondere la presenza di un servizio o di un bene in modo da incrementarne la consultazione e ampliare la clientela dei professionisti del settore. Avere o migliorare la propria visibilità su internet è di certo un nuovo modo di relazionarsi con il pubblico e con i potenziali clienti in modo diretto, funzionale e pratico. Oggi non essere presente su internet significa non intercettare quel target di persone che fa uso di un motore di ricerca (la maggior parte) per ottenere nel più breve tempo possibile e in maniera comoda un bene o un servizio.

La pubblicità per avvocati comporta diversi benefici relativi sia all’attività dell’avvocato che ai potenziali clienti.

Come fare pubblicità per avvocati?

Grazie alla nuova norma, l’avvocato può usufruire, a fini informativi e pubblicitari, di un sito web proprio o di terzi con qualsiasi tipo di dominio non necessariamente ad esso intestato.

La pubblicità per avvocati arriva anche nei Social, in quanto la norma include la possibilità di utilizzare – per fini divulgativi – tutti gli strumenti di tipo Social presenti nel mercato, come le fanpage su Facebook o i profili professionali su Twitter o LinkedIn. Non dimentichiamo come i Social abbiano ridefinito i rapporti personali e professionali, permettendo di raggiungere un gran numero di persone in brevissimo tempo in modo diretto, con efficienza e competenza.

Con la revoca del comma 10 dell’art.35 del codice deontologico è stata introdotta l’opportunità di integrare all’interno del proprio sito web personale o blog, dei banner pubblicitari sfruttando circuiti come Google Adsense, Banzai, ClickAdv, Tradedoubler, Zanox ottenendo una concreta possibilità di guadagno. Questi circuiti pubblicitari diffondono annunci sulle pagine dei propri siti web e attuano precisi meccanismi retributivi.

Inserire la propria attività all’interno di Internet ottimizzando la visibilità tramite le pratiche SEO (Search Engine Optimization), risulta essere uno dei metodi più efficaci per diffondere i propri contenuti informativi e pubblicitari al fine di intercettare un bacino d’utenza molto elevato e qualificato, cioè clienti specificamente interessati a quel determinato argomento.
Tramite l’ottimizzazione SEO del proprio sito web si migliora il posizionamento sui motori di ricerca, in modo da apparire nelle prime posizioni, ovvero quelle più visualizzate dagli utenti e dai potenziali clienti.

Un ulteriore possibilità per fare pubblicità per avvocati è data dall’utilizzo del nome dei propri clienti a scopi pubblicitari, previo loro consenso, in modo da creare una sorta di portfolio professionale da presentare alla nuova clientela e ai visitatori del sito web.

© 2015 AvvocatoCivileOnline
Web Design e Pubblicità su Internet by MGVision

logo-footer

SEGUICI SU